mapRivista - Libri
Ed. LA SCALA
mapMessa Concelebrata
Domenica ore 10:30

A partire da domenica 31 maggio l'orario delle Messe festive torna il consueto: due Messe domenicali una alle ore 10:30 e una alle 18:30.

Si ricorda che in chiesa sono disponibili 65 posti contrassegnati e che è stato allestito un collegamento audio con il sagrato della chiesa, che darà la possibilità di seguire le celebrazioni anche dall'esterno (nel rispetto delle distanze di sicurezza).

Si accede alla chiesa previa igienizzazione delle mani e indossando la mascherina. Sia dentro che fuori la chiesa si devono evitare i raggruppamenti e rispettare la distanza di sicurezza.

Si ricorda altresì che la tradizionale Veglia di Pentecoste, che quest'anno sarebbe caduta sabato prossimo (30 maggio) non si effettuerà.

A partire da lunedì 18 maggio la comunità monastica riapre la chiesa abbaziale per le celebrazioni liturgiche: liturgia delle ore e s. Messa.

Orario s. Messe: da lunedì a venerdì alle 18:30; sabato ore 12:00; domenica ore 10:30.

In chiesa saranno disponibili 65 posti contrassegnati.
In settimana sarà allestito un collegamento audio con il sagrato della chiesa, che darà la possibilità di seguire le celebrazioni anche dall'esterno (nel rispetto delle distanze di sicurezza).

Si accede alla chiesa previa igienizzazione delle mani e indossando la mascherina. Sia dentro che fuori la chiesa si devono evitare i raggruppamenti e rispettare la distanza di sicurezza.

Riprende anche il consueto orario per le confessioni (in settimana dalle 16:45 alle 18:00; il sabato dalle 17:00 alle 19:30; la domenica prima e dopo la s. Messa delle 10:30 e il pomeriggio dalle 18:00 alle 19:30).
Per incontrare i monaci (per le confessioni o per qualsiasi altro motivo) per il momento si userà il piazzale antistante il monastero (compreso lo spazio sotto il porticato) e la saletta adiacente alla portineria.
Si eviti di entrare in portineria.

Il servizio di ospitalità non riprenderà sicuramente prima del 3 giugno, ma non è stata ancora decisa una data di riapertura.

La tradizionale Veglia di Pentecoste, che quest'anno sarebbe caduta il 30 maggio, non si effettuerà.

La nostra semplice iniziativa delle Rogazioni, in occasione della pandemia che sta affliggendo il mondo intero, ha suscitato un'inaspettata e vasta eco al di fuori del monastero e dei suoi affezionati frequentatori.
Come è stato scritto in uno di questi articoli «la riproposizione delle rogazioni è la vera capacità di sapersi rivolgere al Signore con fiducia semplice, spontanea, perché aiuti l’umanità sofferente a guarirsi».
Per chi fosse interessato, di seguito forniamo i link dei siti che hanno dedicato una pagina a questa iniziativa [accesso 09 aprile 2020].

Noi continuiamo a pregare perché questa Pasqua porti abbondanti frutti spirituali per tutti.

La Gazzetta del Mezzogiorno    Avvenire 
     
 La luce di Maria    Primo Piano

 

«Benedite, gelo e freddo, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
Benedite, ghiacci e nevi, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli» (Dn 3,69-70).

Sul nostro Monastero

Accostandoti al monastero ed entrando nella sua chiesa, dove in certe ore del giorno è possibile assistere alla preghiera corale della comunità monastica, ti sarai forse chiesto: Chi sono i monaci? Che cosa fanno? Come vivono? Sono gli stessi monaci che vogliono offrire, assieme al loro cordiale saluto, una breve risposta ai tuoi interrogativi.

madonna della scala e ges bambino