mapLa nostra posizione
Check on Maps
mapMessa Concelebrata
Domenica ore 11:00
Seguire Gesù non è facile: bisogna lasciare i nostri egoismi per porci in un ascolto umile e fedele del Maestro. Chi segue il Signore deve cercare l’ultimo posto, farsi servo di tutti a imitazione del Cristo che, strada facendo, ricordava al gruppetto dei suoi litigiosi discepoli: «sono venuto non per esser servito ma per servire» (cf. Mc 10,45).
Essere imitatori e testimoni del Signore, vivere una vita interamente spesa per i fratelli, con amore e per amore: questo è stato vero, in modo tutto particolare, per il nostro caro confratello p. Giuseppe. Una generosità senza limiti in un cuore forte e umile. Ha tenuto davvero poco per sé, vivendo con lo scrupolo continuo di non fare mai abbastanza. È stato per tutti un esempio e un maestro che ha amato tanto la vita monastica e i fratelli, restando, però, sempre un discepolo pronto a imparare e desideroso di crescere sulla via della santità. Santità che lo ha raggiunto alla fine del cammino nell’incontro tanto atteso con il suo Signore, dove la morte non lo ha colto di sorpresa ma lo ha invece colmato di sorpresa.
Noi invece, che siamo ancora per strada, possiamo contare sulla sua intercessione, sostenuta da quella sua mitica e caparbia tenacia, capace di portare sempre e comunque a buon fine quello che si prefiggeva di ottenere. Nemmeno il Paradiso riuscirà a cambiarlo, ne siamo sicuri.
Siamo tutti pellegrini su questa terra , tutti in cammino , tutti discepoli dietro al nostro Maestro e Signore.
Tutti testimoni del suo amore che salva. Fragili come vasi di coccio ma forti della misericordia di Dio che ci riempie fino all’orlo. L’apostolo San Giacomo ci accompagni e ci sostenga fino alla meta ultima che ci attende tutti nella gloria eterna che il Padre Celeste ci ha preparato fin dall’inizio dei secoli.
Signore, alla tua misericordia senza limiti affidiamo l'anima del nostro confratello p. Giuseppe. Accoglilo nella schiera dei beati, perché goda in pienezza i frutti della tua Pasqua. Il suo ricordo conforti i nostri cuori nel pellegrinaggio di questa vita e la sua testimonianza di vita cristiana e monastica ci sproni a seguirti con maggiore fedeltà e coerenza.

Sul nostro Monastero

Accostandoti al monastero ed entrando nella sua chiesa, dove in certe ore del giorno è possibile assistere alla preghiera corale della comunità monastica, ti sarai forse chiesto: Chi sono i monaci? Che cosa fanno? Come vivono? Sono gli stessi monaci che vogliono offrire, assieme al loro cordiale saluto, una breve risposta ai tuoi interrogativi.

croce san benedetto